L'Ordine inform@ - (Attualità)
Pagamenti elettronici - obbligo dei POS per i medici e gli odontoiatri - proroga al 30 giugno 2014
Mercoledì, 26 Marzo 2014

Comunicazione n.20
Pagamenti elettronici tramite POS per i medici e gli odontoiatri
POS obbligatorio, ma non per tutti

A prosecuzione della notizia messa in linea giovedì 2 gennaio 2014, relativa al pagamento elettronico tramite POS anche per i medici e gli odontoiatri, si ritiene opportuno segnalare che, l'Assemblea del Senato della Repubblica nella seduta del 26 febbraio 2014 ha approvato definitivamente il disegno di legge n. 1214-B concernente "Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 30 dicembre 2013, n. 150, recante proroga di termini previsti da disposizioni legislative".
Si rileva che l'art. 9, comma 15-bis, del provvedimento dispone la proroga al 30 giugno 2014 dell'obbligo dei professionisti di dotarsi di POS.
Si sottolinea che l'art. 2, comma 1, del decreto interministeriale 24 gennaio 2014 recante "Definizioni e ambito di applicazione dei pagamenti mediante carte di debito" dispone che l'obbligo dei professionisti di accettare pagamenti effettuati attraverso carte di debito (POS) si applica a tutti i pagamenti superiori alla soglia di 30 euro.
Il Decreto interministeriale 24 gennaio 2014 prevede una fase transitoria - fino al 30 giugno 2014 - nella quale sono assoggettati all'obbligo soltanto i professionisti e le imprese che, nell'anno precedente a quello in cui è effettuato il pagamento, hanno fatturato più di 200mila euro.
Con la proroga prevista dall'art. 9, comma 15-bis, del D.L. 150/13 (30 giugno 2014) tale fase transitoria non è ovviamente più operativa. Pertanto si rileva che nel momento in cui l'obbligo di POS entrerà in vigore (30 giugno 2014) riguarderà tutte le imprese e i professionisti, senza limiti minimi di fatturato. Tutto questo a meno che non sia emanato entro la fine di giugno 2014 un successivo decreto attuativo previsto dall'art. 3 del decreto interministeriale 24 gennaio 2014, volto ad individuare nuove soglie e nuovi limiti minimi di fatturato, oltre che ad estendere l'obbligo ad ulteriori strumenti di pagamento elettronici, anche mobili.
Si rileva infine che il decreto interministeriale 24 gennaio 2014 non prevede alcuna sanzione per il professionista che non si doti di POS e quindi non sia in grado di accettare pagamenti in formato elettronico con carte di debito.
Condividi sui Social Network
Stampa la pagina Segnala ad un amico News letta 1 volte
Cerca news
Le news più lette
Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri di Messina - Tel. 090691089 - Fax 090694555 - email info@omceo.me.it
PEC segreteria.me@pec.omceo.it - presidenza.me@pec.omceo.it