L'Ordine inform@ - (Vita & Attività dell'Ordine)
INPS - Utilizzo del “Portale per i Medici Tecnici Consulenti d'Ufficio” - Allo sportello dell’Ordine il rilascio del PIN ai medici “CTU”
Venerdì, 10 Novembre 2017

Iniziativa congiunta ORDINE-INPS di Messina per l'accesso al “Portale dei servizi per il CTU”
Il rilascio dei PIN può avvenire presso la sede dell'Ordine

Nel contenzioso giudiziario relativo a prestazioni sanitarie previdenziali ed assistenziali, il Medico CTU (Consulente Tecnico d’Ufficio) ha l’obbligo di legge di comunicare all’Inps la data e il luogo delle operazioni peritali, con richiesta di partecipazione quale CTP (Consulente Tecnico di Parte) di un medico dell’Istituto, e di “calendarizzare” i tempi di espletamento delle consulenze tecniche d’ufficio, acquisendo, entro i termini fissati per l’espletamento della consulenza, le osservazioni della parti sulla relazione.
Al fine di migliorare la prassi gestionale relativa a tali adempimenti, l’Inps ha attivato sulla propria rete internet una specifica procedura informatica - denominata “Portale dei servizi per il CTU” - che permette di instaurare una comunicazione diretta tra i consulenti tecnici d’ufficio e l’Istituto in materia di contenzioso giudiziario medico-legale.
Grazie a tale procedura il CTU medico-legale, previa registrazione e autorizzazione, può inviare direttamente all’Inps i dati relativi alle operazioni peritali in fase di svolgimento. Le modalità per l’accesso al servizio e le funzionalità gestite nel portale sono descritte in dettaglio nella circolare n.139 del 13 dicembre 2012.
A tal proposito la Direzione Provinciale INPS di Messina ha trasmesso a quest'Ordine una nota di richiesta di collaborazione, al fine di organizzare iniziative volte ad agevolare la più ampia diffusione dei PIN con profilo medico ed a divulgare la conoscenza delle modalità di utilizzo del Portale del CTU. Nel contempo ha evidenziato che, a decorrere dal 13 novembre 2017, la predetta Direzione INPS accetterà solo le comunicazioni dei medici CTU trasmesse mediante l’anzidetto Portale.
Alla luce di quanto sopra esposto ed allo scopo di ridurre al minimo il disagio dei medici nella richiesta dei PIN, Ordine ed INPS hanno posto in essere un percorso di collaborazione che inizierà in data 13 novembre 2017 con il rilascio del PIN direttamente presso la sede dell’Ordine.
Avvertenza importante
Il Portale dei servizi per il CTU dell'INPS non consente l’inserimento della bozza peritale se non è stata prima registrata la data di convocazione a visita per la stessa causa.
Poiché non è possibile inserire a posteriori la data di convocazione di una visita già espletata (data antecedente a quella di inserimento), si rende necessario adottare una soluzione che consenta di utilizzare il Portale in questa prima fase transitoria.
Pertanto, per il caricamento sul Portale dei servizi per il CTU delle relazioni peritali relative a procedimenti già in corso alla data del 13/11/2017, il professionista seguirà i seguenti passaggi:
1. Inserirà sul Portale una convocazione a visita “convenzionale” costituita da:
a) data di inserimento;
b) ora 23:59.
2. Inserirà sul Portale la bozza di relazione peritale a partire dal giorno successivo a quello di inserimento della convocazione a visita.
Per la richiesta di attribuzione del codice PIN occorre che il medico presenti agli uffici dell'Ordine
1. apposito modulo di richiesta PIN compilato digitalmente e sottoscritto, ove dovrà indicare fra i contatti:
a) un indirizzo PEC personale (obbligatorio);
b) un recapito a scelta, tra il numero di cellulare e/o l’indirizzo e-mail personale.
2. copia del documento d'identità in corso di validità.
Gli uffici dell’Ordine provvederanno alla redazione di un'attestazione d'iscrizione all'Albo professionale e successivamente, nelle ore pomeridiane provvederanno a consegnare il tutto agli operatori della locale sede INPS i quali, effettuati gli adempimenti di loro competenza (verifica della documentazione e quant’altro), provvederanno, nel limite massimo di 48 ore, ad attivare l'accesso al “Portale dei servizi per il CTU” nei modi sotto indicati. Al primo accesso il medico dovrà modificare il PIN iniziale seguendo la procedura guidata.
Il servizio preposto a tale attività funzionerà presso la nostra sede di Via Bergamo is. 47/A, nei giorni e negli orari sotto indicati:
Lavorazione della richiesta a cura dell’INPS
1. Rilascio nuovo PIN
La Direzione provinciale INPS di Messina comunica direttamente al medico:
Il PIN così ottenuto (16 caratteri alfanumerici), al primo ingresso sul sito www.inps.it, deve essere obbligatoriamente rigenerato seguendo le istruzioni della procedura ed ottenendo il nuovo codice di 8 caratteri.
2. Estensione del profilo Portale CTU al PIN già rilasciato
L’INPS avvisa il professionista che il PIN di cui dispone è stato abilitato all’utilizzo dei servizi del Portale CTU, restando invariato il codice segreto.
3. Richiesta di ripristino del PIN
Dopo aver registrato i contatti del professionista, l’INPS avvisa lo stesso che può accedere al sito www.inps.it per ripristinare il PIN. Dopo qualche istante che il medico richiede il ripristino sul sito, riceve separatamente le due parti del nuovo codice segreto ai due contatti che ha comunicato.
Condividi sui Social Network
Stampa la pagina Segnala ad un amico News letta 718 volte
Cerca news
Le news più lette
Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri di Messina - Tel. 090691089 - Fax 090694555 - email info@omceo.me.it
PEC segreteria.me@pec.omceo.it - presidenza.me@pec.omceo.it