L'Ordine inform@ - (Attualità)
"Cibo e Salute": Un Progetto della Croce Rossa Italiana
Venerdì, 16 Febbraio 2007
Prevenzione possibile attraverso un’alimentazione bilanciata e uno stile di vita all’insegna del movimento.
Si terrà sabato 24 e domenica 25 marzo la prima edizione dell’iniziativa “Misuriamoci: chi si ama...Ci segua” promossa dalla Croce Rossa Italiana, con il patrocinio dell’Associazione Medici Diabetologici, per sensibilizzare gli italiani su una patologia ancora poco nota nel nostro Paese, la Sindrome Metabolica (SM).
Il progetto, realizzato dalla Croce Rossa Italiana, pone come obiettivo primario quello di informare i cittadini sulle principali cause della sindrome metabolica, media o grave obesità, pressione arteriosa elevata, aumento dei grassi e degli zuccheri nel sangue e, al contempo, di effettuare screening di controllo gratuiti presso le principali città italiane. Nel corso del week-end, in più di 100 città, presso le postazioni allestite della Croce Rossa, gli operatori della CRI e i medici della SIMG saranno a disposizione dei cittadini, nel corso della mattinata, dalle 8.30 in poi, per un controllo del proprio stato di salute.
Tutti i maggiorenni che si presenteranno a digiuno da almeno tre ore potranno effettuare con l’assistenza del personale CRI, l’auto-misurazione della glicemia, della colesterolemia, della trigliceridemia, oltre ad ottenere la valutazione dell’Indice di Massa Corporea (IMC), la misurazione della pressione arteriosa, del peso, dell’altezza e del girovita, fattori primari utili per diagnosticare una condizione di rischio sindrome metabolica.
Inoltre, i medici distribuiranno a tutti i partecipanti un opuscolo con all’interno utili consigli per modificare errate e pericolose abitudini alimentari, spesso causa di obesità o soprappeso, oltre ad indicazioni pratiche per uno stile di vita più sano.
Dal punto di vista alimentare, per assicurare al proprio corpo un peso ottimale, il bilancio energetico di ciascun individuo dovrebbe essere sempre in pareggio: ciò significa che le calorie assunte sotto forma di cibo dovrebbero essere quelle effettivamente consumate ogni giorno dal nostro organismo.
Altro aspetto fondamentale, nella lotta alla SM, oltre alla corretta alimentazione, è rappresentato dal movimento: una moderata, ma costante, attività fisica, grazie all’esercizio delle masse muscolari, permette di bruciare le calorie assunte con gli alimenti.
Links & allegati
Documento Adobe Acrobat (PDF)Il progetto Cibo e Salute
Condividi sui Social Network
Stampa la pagina Segnala ad un amico News letta 1 volte
Cerca news
Le news più lette
Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri di Messina - Tel. 090691089 - Fax 090694555 - email info@omceo.me.it
PEC segreteria.me@pec.omceo.it - presidenza.me@pec.omceo.it